SCUOLA SCI

/SCUOLA SCI
SCUOLA SCI 2017-02-02T00:12:31+00:00

Alla Doganaccia ha sede la scuola di sci “Amerigo Colò”, coadiuvata da maestri con esperienza pluriennale e grazie ai quali tutti possono imparare a sciare o perfezionare il proprio stile, dai più piccoli ad i più grandi.

Dal 2000 la scuola di sci è dedicata ad Amerigo Colò. Tra i suoi storici fondatori nel 1961 troviamo Zeno Colò, che lavorò nei primi anni 60 alla Doganaccia per alcuni anni, Giampiero Danti oggi Sindaco di Abetone ed appunto Amerigo che rimase sempre legato nella nostra stazione e mancò alla fine degli anni novanta.

Oggi è una delle scuole più frequentate dell’Appennino Toscano, e vanta numerosi maestri con ampio bagaglio tecnico e didattico, alcuni dei quali hanno avuto un passato agonistico di altissimo livello, e che tuttora esercitano anche l’attività di Allenatori Federali, Istruttori Nazionali. Tutti hanno in comune una grande passione che sono desiderosi di trasmettere a tutto coloro che vorranno apprendere sci e snowboard.

Grazie all’elevata professionalità garantita dalle qualifiche conseguite dai nostri maestri nelle varie discipline e da collaboratori come guide alpine ed ambientali, siamo in grado di offrire un’ampia gamma di servizi ed attività, per soddisfare ogni  tipo di esigenza: lezioni private, collettivi, agonismo e top class, freeride, ski touring, ciaspolate, sci alpinismo.

IL DECALOGO DELLO SCIATORE

  • Rispetto degli altri
    Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare danno.

  • Padronanza della velocità
    Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alla propria capacità, nonché alle condizioni generali e del tempo.

  • Scelta della direzione
    Lo sciatore a monte il quale, per la posizione dominante, ha la possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.

  • Traiettorie
    Bisogna prestare attenzione alle traiettorie degli sciatori, in considerazione del tipo di sci utilizzato: snowboard, telemark, carving.

  • Sorpasso
    Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte che a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore sorpassato.

  • Spazio minimo per il sorpasso a bordo pista
    È buona norma che lo sciatore non curvi sul bordo della pista, ma lasci sempre uno spazio sufficiente per agevolare il suo sorpasso, per evitare la collisione con lo sciatore a valle.

  • Attraversamento e incrocio
    Lo sciatore che si immette su una pista, o attraversa un terreno di esercitazione, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Lo stesso comportamento deve essere tenuto dopo ogni sosta.

  • Sosta
    Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità, sulle piste e specie nei passaggi obbligati o senza visibilità. In caso di caduta, lo sciatore deve sgombrare la pista il più presto possibile.

  • Salita e discesa a piedi
    Lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di essa ed è tenuto a evitare ciò in caso di cattiva visibilità. Lo stesso comportamento deve tenere lo sciatore che discende a piedi la pista.

  • Rispetto della segnaletica
    Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica delle piste.

  • In caso di incidente
    Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.

  • Identificazione
    Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a dare le proprie generalità.